Lecce, dodicenne ustionato da fiammata causata da alcool: ricoverato a Bari in gravi condizioni

Un 12enne è ricoverato al Policlinico di Bari in gravi condizioni, con ustioni medio profonde e profonde, ovvero di secondo e terzo grado sul 60% della superficie corporee per cento del corpo: volto, addome, arti inferiori, braccia e mano sinistra. Secondo una prima ricostruzione, ieri sera il ragazzino si trovava a casa di un amico in provincia di Lecce. Giocando, si sarebbe sporcato il petto con la colla e avrebbe usato l’alcol per cercare di eliminarla. Poi avrebbe cercato di sciogliere la colla rimasta usando un accendino che avrebbe provocato la fiammata che lo ha investito. Al momento il 12enne è ricoverato in terapia intensiva, è intubato e sedato. È stato trattato d’urgenza ieri sera all’arrivo al Policlinico dall’equipe del Centro ustioni diretta da Giulio Maggio, con escarolisi enzimatica precoce selettiva, un procedimento innovativo e specialistico per le ustioni gravi. La prognosi è riservata.