Ripetuti furti di cavi sulla linea Bari-Matera: FAL chiede intervento delle autorità

Cinque furti in cinque giorni, FAL scrive a Prefetto e Questore per maggiori controlli

Cinque furti di cavi in cinque giorni, otto in un mese e mezzo, e un altro sventato la notte scorsa. È questa la drammatica situazione che sta colpendo la linea ferroviaria Bari-Altamura-Matera, nei pressi di Palo del Colle. L’azienda Ferrovie Appulo Lucane (FAL) ha scritto una lettera al Prefetto e al Questore di Bari per sollecitare un intervento urgente.

“Desidero rivolgere un plauso ai nostri dipendenti che con grande spirito di servizio e di abnegazione, in sinergia con le Forze dell’ordine, hanno sventato l’ennesimo furto di cavi, assicurando alla giustizia il presunto responsabile,” ha dichiarato il Presidente di FAL, Sen. Vittorio Zizza. Tuttavia, Zizza sottolinea che questo non basta a scongiurare il ripetersi di tali atti, che causano danni economici all’azienda e disagi agli utenti.

Il Direttore Generale Matteo Colamussi ha aggiunto: “Purtroppo è un fenomeno in forte crescita che interessa non solo FAL, ma tutte le aziende ferroviarie che operano sul territorio. Per questo motivo, abbiamo chiesto che la questione venga posta all’attenzione del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.”

I vertici di FAL avevano già richiesto maggiore attenzione su questo problema, ma i furti continuano nonostante l’impegno delle Forze dell’Ordine. FAL rinnova quindi l’appello per aumentare i controlli e affrontare la questione in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.