Prostituzione minorile a Bari, indagata va ai domiciliari

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Bari, Giuseppe Ronzino, ha concesso gli arresti domiciliari ad Antonella Albanese, la 21enne finita ieri in carcere assieme a Marilena Lopez di 35 anni, Federica Devito di 25 anni, Elisabetta Manzari di 24 anni, Ruggero Doronzo originario di Trani di 29 anni e Nicola Basile di 25, nell’ambito dell’inchiesta su un presunto giro di prostituzione minorile. L’indagata, assistita dall’avvocato Nicola Lerario, nel corso dell’interrogatorio di garanzia durato un paio di ore, avrebbe “ammesso gli addebiti contestati in merito alla introduzione nella attività di prostituzione” di una delle 16enni coinvolte. Inoltre, la 21enne è madre di un bimbo di sette mesi. Da qui la decisione del Gip di sostituire la detenzione carceraria con quella domiciliare.