Furti al bar in stazione Barletta: due minori finiscono in comunità

Due ragazzi di Barletta, di età compresa tra i 15 e i 16 anni, sono stati collocati in comunità in esecuzione di una misura cautelare emessa dal tribunale per i minorenni di Bari. Secondo le indagini della polizia ferroviaria i due sono responsabili di furto e ricettazione. Il primo dei due reati si riferisce a quanto accaduto nel febbraio scorso, quando per la terza volta un bar interno alla stazione ferroviaria ha subito un furto. Il secondo, invece, è relativo all’auto che i ragazzi hanno usato per scappare e che è risultata rubata. I due, definiti “ragazzini terribili” da chi ne ha subito le angherie, avevano anche la disponibilità di un locale, in pieno centro cittadino, in cui erano soliti stoccare la merce rubata. Gli agenti della Polfer, coordinati dalla procura per i minori di Bari, sono riusciti a identificarli grazie anche all’analisi dei filmati registrati dai sistemi di videosorveglianza della stazione in cui i due si vedono i due ragazzini anche in sella a una moto mentre maneggiano e danneggiano la vetrina dell’attività commerciale per poi prendere parte delle merce e fuggire. I due sarebbero infatti i presunti responsabili dei tre colpi ai danni del negozio della stazione. Oltre alla refurtiva, gli agenti hanno sequestrato l’auto usata dai ragazzini che in passato, per piccoli precedenti, sono stati destinatari di avviso orale del questore e di Dacur, il Daspo urbano.