Arrestato a Gallipoli uomo per stalking nonostante il divieto di avvicinamento

L’arresto è avvenuto dopo ripetuti avvicinamenti rilevati da un dispositivo anti-stalking

Ieri sera, i Carabinieri di Gallipoli hanno arrestato un uomo del posto, già destinatario di un divieto di avvicinamento, per stalking nei confronti della sua ex compagna. La misura degli arresti domiciliari è stata emessa dal Giudice delle Indagini Preliminari di Lecce, a seguito di una richiesta di aggravamento da parte dei militari per comportamenti persecutori dell’uomo, aggravatisi prima dell’adozione della misura cautelare.

La vittima era equipaggiata con un dispositivo anti-stalking, che includeva un braccialetto elettronico per il sospetto e un ricevitore mobile per lei, permettendole di essere avvertita in tempo reale in caso di violazione. Grazie a questo sistema, è stato possibile accertare che l’uomo si era avvicinato alla sua ex compagna otto volte in una singola giornata. Questo ha scatenato una rapida risposta investigativa dei Carabinieri, che hanno confermato la violazione del divieto e proceduto all’arresto dell’uomo.

In passato, l’individuo aveva già ricevuto un ammonimento dal Questore di Lecce per cessare i comportamenti persecutori, una misura che la donna aveva coraggiosamente sollecitato denunciando il suo ex compagno, contribuendo a scongiurare ulteriori conseguenze dannose.