Arrestata coppia napoletana a Matera per tentate truffe agli anziani

Due persone fermate dalla Polizia di Stato dopo segnalazioni di tentativi di frode

La Polizia di Stato ha arrestato a Matera un uomo e una donna, entrambi originari di Napoli, con l’accusa di aver tentato di truffare anziani cittadini. Le misure cautelari, disposte dal GIP del Tribunale di Matera, prevedono la custodia in carcere per l’uomo, di 47 anni, e gli arresti domiciliari per la donna, di 45 anni.

La coppia è sospettata di essere coinvolta in otto episodi di tentata truffa ai danni di persone anziane, sfruttando un sofisticato sistema di inganno che prevedeva la collaborazione di complici a distanza. Gli indagati, identificati grazie alle segnalazioni al 113 e all’intervento tempestivo degli agenti, erano soliti spostarsi per la città alla ricerca delle vittime designate dai loro complici telefonisti.

Uno degli episodi investigati coinvolge una donna di 77 anni, contattata da un falso maresciallo dei Carabinieri con la richiesta di denaro per evitare conseguenze legali per una presunta colpa della figlia in un incidente stradale. Nonostante le pressioni, la signora ha intuito la frode e ha avvertito le autorità.

Le indagini, condotte con il supporto tecnico e operativo della Polizia Scientifica di Matera e della Squadra Mobile di Napoli, hanno permesso di fermare la coppia e di sventare ulteriori tentativi di truffa. L’arresto dell’uomo, già noto alle forze dell’ordine per precedenti crimini contro il patrimonio, e le misure cautelari nei confronti della complice, rafforzano l’invito delle autorità alla cittadinanza di mantenere un alto livello di vigilanza contro possibili tentativi di truffa.