Arresti per resistenza e danneggiamento a Taranto e Castellaneta

Due uomini fermati dai Carabinieri per episodi di violenza e alterazione dell’ordine pubblico

Durante la notte, i Carabinieri della Compagnia di Taranto hanno arrestato un uomo di quaranta anni, di origine tunisina, per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. L’intervento è stato richiesto da alcuni avventori di un bar, preoccupati per il comportamento dell’uomo in stato di ebbrezza. Nonostante i tentativi di calmare il tunisino, questi ha opposto resistenza, riuscendo a ferire lievemente un Carabiniere. L’uomo è stato trattenuto in attesa del giudizio di convalida.

Contemporaneamente, a Castellaneta, un episodio simile ha visto l’arresto di un uomo di trentanove anni, di origine marocchina, per danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. L’incidente si è verificato presso l’Ospedale San Pio, dove l’uomo, anch’esso in stato di alterazione, disturbava pazienti e personale sanitario, arrivando a danneggiare arredi e tentare di forzare l’ingresso in una sala visite. Dopo essere stato bloccato dai Carabinieri e sedato dai sanitari, è stato portato in stato di arresto presso la Compagnia di Castellaneta, e in seguito al Tribunale di Taranto per l’udienza di convalida.

In entrambi i casi, viene rispettata la presunzione di innocenza fino a sentenza definitiva.