Donna uccisa ad Andria, giovedì udienza di convalida del fermo

È stata fissata per domani alle tre del pomeriggio dinanzi alla giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Trani, Lucia Anna Altamura, l’udienza di convalida del fermo di Luigi Leonetti, l’uomo di 51 anni che nel pomeriggio di ieri ad Andria ha ucciso la moglie, Vincenza Angrisano di nove anni più giovane. Il 51enne, che si trova nel carcere di Lucera (Foggia), è accusato di omicidio volontario con l’aggravante di aver commesso il fatto contro la coniuge. Secondo quanto si apprende, Leonetti dovrebbe rispondere alle domande della Gip confermando la confessione del delitto resa agli inquirenti. L’udienza si terrà nella struttura penitenziaria di Trani. Secondo quanto ricostruito finora, la donna sarebbe stata colpita da almeno tre fendenti ad addome e torace nel corso di una lite col marito causata da motivi legati alla fine della loro relazione. Il 51enne ha poi chiamato il 118 a cui avrebbe anche ammesso di aver accoltellato a morte la donna. Al suo arrivo, il personale del 118 ha solo constatato il decesso della 42enne. L’abitazione in cui la coppia viveva con i due figli di 6 e 11 anni è stata sequestrata. I bambini, seguiti da una psicologa della Asl Bat, sono stati affidati ad alcuni parenti.