Sedicenne morto per strada a Lecce, è stato scompenso cardiocircolatorio

Morte per scompenso cardiocircolatorio e respiratorio . E’ il responso dell’autopsia sul corpo del sedicenne italo africano trovato privo di vita per strada a Lecce in via Duca d’Aosta alle prime ore del mattino dello scorso 8 novembre, mentre in bicicletta stava facendo rientro a casa dopo aver festeggiato in un locale il compleanno. L’esame autoptico ha escluso la presenza di malformazioni congenite accertando una stasi ematica su tutti gli organi. Una crisi cardiaca improvvisa quindi. Evento raro in un soggetto così giovane privo di patologie cardiache e malformazioni. Per questo i medici hanno deciso di indagare ulteriormente per accertare se ci sia una causa tossicologica. Dagli elementi raccolti dai carabinieri c’è il sospetto che 16enne possa essere rimasto vittima di un giro più grande di lui. Da qui l’ipotesi di morte come conseguenza di altro reato che compare sul fascicolo d’inchiesta aperto dal pm Maria Vallefuoco. Al momento nell’inchiesta non compaiono indagati.