Bari, rifiuti speciali trasportati senza autorizzazioni: mezzo sequestrato

Il conducente è risultato sprovvisto di patente e della necessaria iscrizione Albo dei Gestori Ambientali per l’attività di trasporto dei rifiuti

Trasportava rifiuti speciali non pericolosi, tra cui ferraglia di vario genere, calcinacci e residui da opere di demolizione, a bordo di un autocarro. Gli agenti della Polizia locale di Bari hanno intercettato e fermato un 30enne del Barese mentre transitava lungo via Torre Tresca.

Dal controllo documentale del conducente e del veicolo, è risultato che il mezzo era sì fornito di copertura assicurativa, ma privo della prescritta revisione periodica e privo dell’iscrizione Albo dei Gestori Ambientali per l’attività di trasporto dei rifiuti. Il conducente, inoltre, privo di documenti, è stato identificato presso gli uffici del Comando di Polizia locale, dove è risultato essere privo di patente di guida e, poiché recidivo nell’ultimo biennio, a carico dello stesso si è configurato il reato di guida senza patente previsto dal Codice della strada, che prevede anche, in caso di recidive, la sanzione accessoria della confisca amministrativa del veicolo.

Il mezzo utilizzato per il trasporto illecito dei rifiuti è stato sequestrato e posto a disposizione dell’Autorità giudiziaria, cui è stata trasmessa l’informativa di reato con i reati configurabili in base al Testo Unico Ambientale.