Evade dai domiciliari e aggredisce carabinieri, un arresto nel Tarantino

Evade dai domiciliari e aggredisce i carabinieri. E’ accaduto a San Giorgio Jonico, in provincia di Taranto. L’aggressore, un pregiudicato 31enne, è accusato di violenza, minaccia, resistenza a pubblico ufficiale ed evasione. I carabinieri hanno notato la presenza del 31enne davanti a un esercizio commerciale. L’uomo non doveva trovarsi lì perché fuori sia dai limiti temporali per cui era autorizzato a recarsi presso il Serd, sia perché lontano rispetto al proprio domicilio. Alla richiesta di spiegazioni ha minacciato i carabinieri precisando che avrebbero dovuto lasciarlo perdere, altrimenti per loro sarebbe “finita male”. Nonostante sia stato ripetutamente invitato a calmarsi e a fare rientro presso la sua abitazione, il giovane ha prima aggredito con violenza un militare, poi si è scagliato contro l’autovettura di servizio colpendola con diversi pugni sul tetto. Immediato l’intervento di altre due pattuglie dell’Arma, allertate dalla centrale operativa, che sono riuscite a bloccare l’uomo e ad arrestarlo.