Operazione della Guardia di Finanza di Lecce: 43 denunciati per frode nel reddito di cittadinanza

Un’intensa attività di controllo ha portato all’individuazione di irregolarità nella richiesta di sussidi, con un danno stimato di circa 400.000 euro per le casse pubbliche

La Guardia di Finanza di Lecce, nel quadro della sua costante vigilanza sul controllo economico del territorio, ha recentemente intensificato le proprie azioni di servizio nel settore della spesa pubblica. Questa attività ha portato all’individuazione di 43 soggetti che avrebbero fatto richieste illegittime per ottenere il reddito di cittadinanza. Le persone coinvolte sono state denunciate alla Procura della Repubblica di Lecce, sotto l’ipotesi delittuosa di utilizzo di “dichiarazioni o documenti falsi o attestanti cose non vere”.

I soggetti identificati sono stati segnalati alla Direzione Provinciale INPS per avviare il recupero delle somme indebitamente percepite, che complessivamente ammontano a circa 400.000 euro. L’operazione ha interessato l’intera provincia salentina.