San Vito dei Normanni, citofona a vicini e accoltella 17enne: arrestato vicino di casa

L’episodio di violenza è avvenuto nella notte; la vittima è ricoverata in terapia intensiva, mentre l’aggressore è stato trasferito al reparto di psichiatria dell’Ospedale Perrino

Nelle prime ore di oggi, a San Vito dei Normanni nella provincia di Brindisi, una situazione di estrema gravità ha richiesto l’intervento immediato dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri locale. In via Azzariti, una ragazza di 17 anni è stata vittima di un’aggressione brutale: una coltellata all’addome che l’ha costretta al ricovero in terapia intensiva presso l’Ospedale Perrino.

Le indagini condotte sul posto hanno portato all’identificazione dell’autore del gesto, un uomo di 52 anni con precedenti problemi psichiatrici. L’aggressore, che è stato individuato come un vicino di casa della giovane, è stato trovato nella sua abitazione con il coltello ancora in mano. Dopo essere stato disarmato dai Carabinieri, è stato arrestato e trasferito al reparto di psichiatria dello stesso ospedale dove è ricoverata la vittima.

Il motivo dell’attacco al momento non è chiaro, ma le indagini sono in corso per far luce sull’episodio. Entrambe le famiglie coinvolte sono sotto shock, e la comunità locale si stringe attorno alla giovane vittima, attualmente in condizioni gravi ma stabili.