Bari, tenta rapina e spara alla vittima. Arrestato il presunto responsabile

E’ stato arrestato il presunto responsabile della sparatoria avvenuta alla periferia di Bari, nel quartiere di Ceglie del Campo. L’episodio risale al 5 giugno scorso, quando un uomo di 39enni di Foggia, dopo aver pubblicato sulla piattaforma social “Messenger” l’annuncio di vendita del proprio orologio Rolex, del valore di circa 15mila euro, era stato attirato in una vera e propria trappola da parte dell’arrestato, un 21enne barese, il quale, spacciandosi per un potenziale acquirente, interessato all’acquisto dell’orologio di valore, ha incontrato il venditore ed ha tentato di rapinarlo, unitamente ad un complice, al momento non ancora identificato.

Il proprietario del “Rolex”, era stato invitato dal finto acquirente a raggiungere la frazione di Bari “Ceglie del Campo”, in un luogo piuttosto isolato, per perfezionare l’acquisto.

La vittima, in compagnia di un suo cugino, aveva raggiunto in auto il luogo concordato, dove ha subito un tentativo di rapina del “Rolex” ad opera di due ragazzi, uno dei quali armato di pistola.

Il venditore, avendo intuito le intenzioni dei malviventi, è riuscito a fuggire con la propria autovettura, portando con sé l’orologio, mentre suo cugino è stato colpito a una gamba.

Le indagini svolte hanno consentito, quindi, di ricostruire l’accaduto, attraverso l’audizione delle vittime, la visione delle telecamere di sorveglianza e gli esami tecnici sui contatti, telematici, intercorsi tra il venditore ed il finto acquirente dell’orologio.

Il 28 settembre scorso è stato tratto in arresto il 21 enne barese ritenuto il presunto responsabile del fatto, accusato dei reati di rapina aggravata, tentata rapina aggravata, detenzione e porto illegale di arma da fuoco, ricettazione dell’arma da fuoco, lesioni personali aggravate.