Ruba all’interno dell’Eni, arrestato operaio dell’indotto

I carabinieri di Taranto hanno arrestato un operaio quarantenne dell’indotto Eni, originario di Mesagne, accusato di aver rubato una grossa valvola idraulica all’interno dello stabilimento durante il proprio turno di lavoro. L’uomo si sarebbe impossessato del pezzo di ricambio, dal valore di circa 1.500 euro, normalmente utilizzato durante le manutenzioni dell’impianto antincendio della struttura.
Come verificato dai militari, l’operaio, dopo aver occultato il pesante oggetto in uno zaino, ha tentato di allontanarsi dal posto di lavoro, raggiungendo il parcheggio in cui aveva lasciato la sua auto. Qui è stato bloccato e perquisito e trovato in possesso dell’oggetto, che sarebbe stato sottratto poco prima da un magazzino. Il 40enne, su disposizione del pm di turno, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.