Sappe, nel carcere di Potenza sventato un tentativo di suicidio

Nel carcere di Potenza, ieri sera, la Polizia penitenziaria ha salvato un detenuto di 25 anni che ha tentato il suicidio, cercando di impiccarsi. Lo ha reso noto il segretario regionale del Sappe (Sindacato autonomo polizia penitenziaria), Saverio Brienza. Nello stesso istituto penitenziario, 20 giorni fa era stato sventato un altro tentativo di suicidio. Il segretario generale del Sappe, Donato Capece, ha sottolineato che “l’ennesimo tentato suicidio di una persona detenuta, sventato in tempo dalla professionalità ed attenzione dei poliziotti di Potenza, dimostra come i problemi sociali e umani permangono, eccome, nei penitenziari. E l’ennesimo suicidio sventato di un detenuto in carcere dimostra come i problemi sociali e umani permangono, eccome, nei penitenziari, al di là del calo delle presenze. E si consideri che negli ultimi 20 anni le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria hanno sventato, nelle carceri del Paese, più di 23mila tentati suicidi ed impedito che quasi 175mila atti di autolesionismo potessero avere nefaste conseguenze”. (ANSA).