Apricena, Foggia. Consigliere comunale picchiato in strada e minacciato con arma

Picchiato e poi minacciato con una pistola alla testa per aver difeso il figlio. E’ successo a Michele Lacci, consigliere comunale di Apricena, nel Foggiano.
A renderlo noto l’accaduto, una nota del Partito Democratico della città. “Nelle scorse ore – si legge – è accaduto un episodio davvero spiacevole. Il nostro capogruppo, Michele Lacci, è stato prima colpito con un pugno e poi gli è stata puntata una pistola alla testa solo perché chiedeva spiegazioni riguardo a uno schiaffo ricevuto poco prima dal figlio”.
“È doveroso – prosegue il Pd – ringraziare coloro che, presenti all’aggressione, sono intervenuti per evitare il peggio. Siamo certi – si legge a fine nota – che assicureranno in tempi stretti il soggetto alla giustizia”.