Bari, arrivati i 55 giovani migranti salvati dalla Geo Barents: “Molti hanno subito violenza fisica e psicologica”

Sono arrivati questa mattina in Italia, nel porto di Bari, i 55 migranti salvati tre giorni fa da una Ong nel Mediterraneo. Sono quasi tutti giovanissimi, stanno abbastanza bene ma in molti hanno subito violenza fisica e psicologica

Dopo tre giorni di navigazione, ha attraccato poco dopo le 8,30 nel porto di Bari la nave Geo Barents di Medici Senza Frontiere che la mattina del 17 agosto ha soccorso, al largo della Libia, 55 migranti in difficoltà, 43 dei quali minorenni non accompagnati.

Nel porto del capoluogo pugliese gli uomini delle forze di polizia e gli operatori si sono occupati dei primi controlli e dell’accoglienza. Nessuno dei migranti ha avuto bisogno di un ricovero d’urgenza ma 28 di loro hanno ricevuto cure mediche per presunta scabbia. Molti hanno subito abusi fisici sessuali e psicologici. Il più giovane ha 15 anni. Sono in fuga da Gambia, Ghana, Senegal, Nigeria, Burkina Faso, Guinea, Sud Sudan e Sudan.

Il salvataggio dei migranti è avvenuto, come detto, tre giorni fa, non senza problemi secondo il racconto della Ong. La destinazione qui in Italia delle persone salvate non è nota, neppure agli stessi soccorritori.