Migranti in protesta davanti al Cara a Borgo Mezzanone: “Vogliamo le case”

Sono circa 100 i migranti del ghetto di Borgo Mezzanone, frazione di Manfredonia in provincia di Foggia, che da questa mattina stanno protestando davanti al Cara. “Vogliamo le case, non ci danno neanche i containers”, il messaggio su uno degli striscioni di protesta. “Siamo scesi in strada tante volte – fa sapere il comitato che capeggia la protesta -, abbiamo alzato la voce e trovato il modo per farci ascoltare, perché non accettiamo che la nostra vita dipenda da un documento”. Aderiscono al comitato di protesta i migranti che vivono e lavorano tra le campagne della provincia di Foggia. I manifestanti, sono all’interno del campo realizzato due anni fa dalla Regione Puglia con moduli abitativi che non sono ancora disponibili. Sul posto ci sono le forze dell’ordine che stanno monitorando l’evolversi della protesta. I migranti fanno sapere di non voler uscire dal campo fino a quando non otterranno l’ingresso nelle abitazioni e chiedono che questo avvenga nell’immediato.