Bambino morto in spiaggia a Margherita di Savoia: 7 indagati

Sono sette le persone indagate per la morte del bambino di 6 anni di Canosa, deceduto mercoledì 5 luglio sulla spiaggia di Margherita di Savoia mentre era impegnato in un campo estivo. Il pubblico ministero di Foggia ha notificato nelle scorse ore l’avviso di garanzia agli organizzatori della colonia e alle persone che quella mattina lo avrebbero dovuto sorvegliare. Il reato ipotizzato è di omicidio colposo. L’iscrizione nel registro degli indagati è un atto dovuto in attesa dell’autopsia che sarà effettuata lunedì 10 luglio alle 16 nell’istituto di medicina legale di Foggia. L’autopsia risulta fondamentale per capire cosa abbia provocato la morte del bambino. Da una prima ricostruzione, quel giorno il piccolo stava giocando a riva con un amichetto. Non stava facendo il bagno, aveva solo i piedini in acqua. All’improvviso si è accasciato al suolo. Tempestivo l’intervento dei soccorsi che hanno cercato di rianimarlo. Ora gli inquirenti dovranno capire se vi siano state responsabilità umane o se si è trattato di una fatalità.

Sul posto sono accorsi i militari della Guardia costiera, seguiti dai carabinieri della stazione di Margherita di Savoia e dai colleghi della compagnia di Barletta.