Vasta operazione anticontraffazione a Brindisi: sequestrati 45.000 articoli falsi

Un’operazione congiunta tra la Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Dogane e Monopoli porta al sequestro di un’ingente quantità di merce contraffatta proveniente dall’Est Europa

La Guardia di Finanza di Brindisi, in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane e Monopoli – Sezione Operativa Territoriale di Costa Morena, ha recentemente condotto un’ampia operazione anticontraffazione, culminata nel sequestro di un’ingente quantità di merce falsa proveniente dall’Est Europa.

L’operazione è nata da una serie di controlli doganali su mezzi e passeggeri provenienti dalla Grecia. Durante questi controlli, i militari del Comando Provinciale Brindisi e i Funzionari dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli hanno individuato quattro autoarticolati con carichi sospetti, pensati per eludere eventuali controlli.

Un esame accurato delle merci ha rivelato un totale di 45.000 pezzi tra scarpe, pantaloni, felpe e cappellini, che già a prima vista sembravano riconducibili a marchi noti. La contraffazione è stata successivamente confermata da periti referenti dei marchi interessati. Tra i marchi falsificati figuravano noti brand come “Gucci”, calzature “Golden Goose” e cappellini “Goorin Bros”.

La merce è stata immediatamente sequestrata e sono state segnalate all’Autorità Giudiziaria tre persone responsabili, mentre in un caso il sequestro è stato effettuato a carico di ignoti. La responsabilità penale dei soggetti coinvolti sarà definitivamente accertata solo all’esito del giudizio con sentenza penale irrevocabile, come previsto dall’articolo 27 della Costituzione.

Quest’operazione testimonia l’impegno congiunto di Guardia di Finanza e Agenzia delle Dogane e Monopoli nel garantire la sicurezza e la salvaguardia dei consumatori, spesso ingannati dal basso costo dei prodotti contraffatti, e nel contrastare un mercato del falso che sottrae risorse all’economia nazionale.