Proseguono le ricerche dell’85enne scomparso in Murgia barese

Oltre 200 tra forze dell’ordine e volontari impegnati nelle operazioni di ricerca

Continuano incessantemente le ricerche di Alfonso Sessa, l’85enne originario del Salernitano scomparso mercoledì scorso nel territorio dell’Alta Murgia, tra Minervino e Andria. L’uomo, che conosceva la zona avendovi già trascorso del tempo in passato, era giunto a Minervino Murge in compagnia di amici per raccogliere erbe selvatiche e asparagi.

Il gruppo aveva scelto di dividersi per coprire un’area più ampia, con l’intenzione di ritrovarsi successivamente in un punto prestabilito. Tuttavia, Sessa non è mai tornato al punto d’incontro, scatenando l’allarme tra i suoi conoscenti.

Le forze di polizia locali, coadiuvate da elicotteri per sorvolare l’area, si stanno adoperando nelle ricerche, insieme a un nutrito gruppo di volontari. Tra questi, oltre alle associazioni della provincia di Barletta-Andria-Trani, si contano anche volontari provenienti da altre province. Si stima che circa 150-200 persone siano attualmente impegnate nelle operazioni di ricerca.

I carabinieri rendono noto che l’area interessata dalle ricerche è caratterizzata da un terreno impervio e da una fitta vegetazione, elementi che rendono ancor più difficoltoso il lavoro dei soccorritori.