Migranti, tragedia di Crotone: l’appello di Esposito per nuove politiche migratorie

Il segretario generale della Cgil di Potenza, Vincenzo Esposito, ha espresso il suo dolore per la tragedia di Crotone, avvenuta ieri sulle coste italiane, nella quale hanno perso la vita molti migranti. Esposito ha sottolineato come la politica non possa limitarsi a manifestare il proprio dolore, ma debba agire concretamente per evitare future tragedie.

Secondo Esposito, la tendenza disumana nella gestione delle politiche migratorie è il risultato del depotenziamento della guardia costiera, della criminalizzazione delle Ong del mare e degli ostacoli alle attività di ricerca e soccorso, nonché della politica di accordi con i Paesi di partenza per fermare le partenze.

Per prevenire ulteriori stragi e garantire il diritto alla libera circolazione, Esposito chiede alle autorità politiche di superare gli accordi per esternalizzare le frontiere, rivedere l’accordo di Dublino e il memorandum con la Libia, impegnarsi nella politica di accoglienza e lavorare sulla costruzione di canali di ingresso sicuri e di corridoi umanitari.