Uccise marito con una coltellata: Corte Appello Bari conferma condanna moglie a 14 anni

Confermata anche a Bari in appello, dalla Corte d’Assise, la condanna a 14 anni di reclusione per la 29enne Nancy Lucente che il primo agosto 2019 avrebbe ucciso ad Acquaviva delle Fonti nel Barese il marito 30enne, Francesco Armigero. I giudici hanno riconosciuto la donna colpevole di omicidio volontario.

Secondo le indagini dei carabinieri, l’omicidio sarebbe avvenuto al culmine di una lite fra Nancy Lucente, da cui la vittima era in procinto di separarsi, e la nuova compagna di Armigero, una trentenne barese. L’animato confronto sarebbe avvenuto all’interno degli spazi di uno stabile di Acquaviva, dove vivevano le due famiglie (in appartamenti diversi). L’uomo, intervenuto per sedare gli animi fra le due donne, sarebbe stato colpito con un coltello da cucina dalla moglie. Il taglio inferto risultò fatale ad Armigero, deceduto poco dopo il trasporto nel locale ospedale Miulli.