Incendi, Coldiretti Puglia: “Quindici anni per ricostruire boschi: danni a ambiente, economia, lavoro, turismo”

“Per ricostituire i boschi ridotti in cenere dal fuoco ci vorranno fino a 15 anni con danni all’ambiente, all’economia, al lavoro e al turismo”. E’ quanto afferma Coldiretti Puglia, in riferimento all’incendio divampato nella riserva naturale del Bosco di Santa Teresa, a Brindisi, il comune della provincia più colpito nell’estate 2022 con 38 roghi, seguito da San Pietro Vernotico 25, Oria 22 e Cellino San Marco 21, per un totale provinciale di 236 incendi da maggio al 13 agosto, secondo il monitoraggio e gli interventi della Protezione Civile della Puglia. “Se certamente il divampare delle fiamme è favorito dal clima anomalo, a preoccupare – continua la Coldiretti regionale – è proprio l’azione dei piromani con il 60% degli incendi che si stima sia causato volontariamente”.