Operazione “Allattamento”: Riesame conferma arresti domiciliari

 

La decisione, nelle scorse ore, del Tribunale del Riesame sull’inchiesta per gli appalti per 20 milioni di euro, che ha determinato anche 3 sospensioni dal lavoro per 12 mesi e altri 84 indagati, per l’operazione della Guardia di Finanza di Matera “Allattamento”. Sono state confermate tutte le misure cautelari, non però le accuse, perché alcune sono ritenute non solide.

Il collegio, presieduto da Daniela De Gennaro, ha confermato al Tribunale del Riesame di Potenza gli arresti domiciliari per Franco Gravina, già Dirigente dell’Ufficio Opere Pubbliche del Comune di Matera, difeso dagli avvocati Leonardo Pace ed Eustachio Dubla, per Domenico Pietrocola, Dirigente dell’Area tecnica della Provincia di Matera, difeso dagli avvocati Annamaria Buccico e Nicola Rocco e per il libero professionista materano Tommaso Di Bari, difeso dall’avvocato Nicola Rocco. Gli avvocati difensori stanno valutando le azioni di tutela.

Prosegue intanto il lavoro della Procura che specifica che “le ipotesi investigative delineate in precedenza, sono state formulate nel rispetto del principio della presunzione d’innocenza delle persone sottoposte ad indagini”.