Omicidio a Marina di Lesina, muore 52enne freddato da 5 colpi di pistola

Panico e paura tra i bagnanti a Marina di Lesina, nel Foggiano, dove intorno a mezzogiorno di sabato 13 agosto un uomo di 52 anni, Maurizio Cologno, è stato ucciso con colpi di arma da fuoco. Non ci sarebbe, secondo gli investigatori che stanno indagando sul caso, alcun legame con la criminalità organizzata.

Il 51enne, originario di San Severo, è stato freddato nel parcheggio del lido Holiday, in località Punta Pietre Nere, dove stava lavorando come parcheggiatore abusivo. I gestori del lido hanno raccontato di aver sentito delle urla e di aver visto poi una persona accasciata a terra. Tutto sarebbe avvenuto nel giro di pochissimi istanti. L’uomo con precedenti penali per reati contro il patrimonio e inerenti agli stupefacenti, sarebbe stato raggiunto da cinque colpi di pistola. Sul posto, immediato l’intervento del personale del 118, ma per l’uomo non c’è stato nulla da fare. I carabinieri del Comando provinciale di Foggia stanno conducendo le indagini anche con l’ausilio delle immagini delle telecamere di videosorveglianza dalle quali potrebbe emergere la presenza di testimoni utili a ricostruire la dinamica dell’accaduto e individuare così il responsabile. Sulla vicenda è intervenuta anche Rosa Barone, assessore al Welfare della Regione Puglia che ha chiesto ancora una volta a gran voce una risposta da parte dello Stato “per una maggiore sicurezza sul territorio. Serve un intervento deciso e serve adesso: non possiamo aspettare. Continuiamo a chiedere l’istituzione a Foggia delle sezioni distaccate di Corte d’Appello, DDA e Tribunale per i minorenni e almeno un altro Tribunale nella provincia per garantire una maggiore sicurezza ai cittadini” ha poi concluso l’assessore Barone.