Migranti: sbarco a Taranto, trasferimento in Hotspot

Si sta completando a Taranto il trasferimento all’Hotspot dei migranti sbarcati dalla nave Geo Barents arrivati questa mattina nel porto ionico dopo nove giorni di navigazione. Due ragazzi che presentavano ferite non gravi sono stati accompagnati al pronto soccorso dell’ospedale Santissima Annunziata. Sono 659 i superstiti. Dopo le operazioni di identificazione è previsto il trasferimento in altre località. Intanto, il Sap (sindacato autonomo di Polizia) torna a denunciare “il fallimento della politica migratoria e le condizioni nelle quali i nostri colleghi sono costretti ad operare all’interno dell’Hotspot di Taranto. Detti servizi, soprattutto in estate, sono incompatibili con qualsiasi elementare forma di protezione e benessere del personale. Dal punto di vista igienico/sanitario la situazione è ad alto rischio. Abbiamo richiesto – aggiunge il sindacato – protocolli scritti di intervento in riferimento alla destinazione del centro immigrati, nonché di trasferire/aggregare alla Questura di Taranto congruo personale”.