Mafia nel Foggiano, Lamorgese: “Stato sta mettendo in campo risorse straordinarie”

“Nella Capitanata, lo Stato, mettendo in campo energie e risorse straordinarie, sta offrendo una dimostrazione di fermezza e di determinazione come risposta all’aggressione criminale finalizzata al controllo del territorio”. Lo ha affermato il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, commentando l’operazione della Polizia di Stato, coordinata dalla DDA di Bari, che ha portato al fermo di sette persone indiziate di diversi reati aggravati dal metodo e dalla finalità mafiosa. “Prosegue intensa l’attività investigativa della magistratura e delle forze di polizia – ha rilevato il ministro – per contrastare la criminalità organizzata e comune che opera a Foggia e in provincia, tentando, anche con l’uso della violenza, di infiltrare il tessuto economico e sociale”. “I brillanti risultati conseguiti grazie al rinforzo delle strutture operanti sul territorio, come l’istituzione della Sezione operativa della Dia, e all’azione sinergica della DNA, della DDA di Bari, della Procura di Foggia, della Prefettura di Foggia e delle Forze di polizia, sono la testimonianza – conclude la titolare del Viminale – dell’impegno quotidiano ed attento profuso nell’attività di prevenzione e di contrasto alle attività illecite dei diversi gruppi criminali, gravemente colpiti dalle numerose indagini ed operazioni di polizia.”