Incendi in Puglia: roghi nel Foggiano e nel Salento dove un tir è finito fuori strada a causa del fumo

Circa sessanta ettari sono stati bruciati da un incendio che è divampato ieri nella riserva naturale Padula Frattarolo, lungo la riviera Sipontina (Foggia), che si estende su una superficie di circa 250 ettari vicino all’Oasi Lago Salso sul Gargano.

Ieri il sindaco di Manfredonia (Foggia), Gianni Rotice, ha inviato una nota al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e all’assessore regionale all’Agricoltura, Donato Pentassuglia, chiedendo interventi urgenti: “L’episodio incendiario – spiega il primo cittadino – si è verificato in un’area pregiata di Manfredonia ed è un atto che non può lasciarci indifferenti: bisogna rispondere immediatamente ed in maniera risoluta con gli interventi più opportuni”. Il sindaco chiede “maggiori attenzioni ed un potenziamento dei presidi di prevenzione e pronto intervento, poiché si prevede una stagione estiva particolarmente arida ed a rischio incendi”.

Nel Salento, invece, probabilmente a causa del fumo che ha invaso la carreggiata, provocato da un incendio nelle campagne lungo la strada strada statale Gallipoli-Santa Maria di Leuca, un camion è finito fuori strada sfondando il guard rail e precipitando in una scarpata. Nell’impatto è rimasta coinvolta anche un’auto Ford Kuga. Ci sono feriti le cui condizioni non sono gravi. Sono intervenuti la Protezione civile, la Polizia e i Carabinieri. La strada è stata chiusa al traffico su entrambe le carreggiate nel tratto tra Acquarica e Presicce.