Foggia, Picchiarono a morte 25enne in discoteca: chiesti 14 anni

I 28enni Verderosa e Stallone accusati di omicidio volontario

Una condanna a 14 anni e 4 mesi di reclusione è stata richiesta dal pm Roberto Galli della Procura di Foggia per i 28enni foggiani Michele Verderosa e Francesco Stallone, accusati di aver picchiato e ucciso Donato Monopoli, il giovane di 25 anni di Cerignola aggredito il 6 ottobre 2018 all’interno di una discoteca a Foggia. Il giovane è morto dopo sette mesi di agonia all’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo. Verderosa e Stallone sono accusati di omicidio volontario aggravato da futili motivi. Il processo con rito abbreviato è in corso nel tribunale di Foggia. Dopo la lunga requisitoria del pubblico ministero la parola è passata agli avvocati di parte civile, Rosario Marino e Franco Metta: entrambi si sono opposti alla concessione delle attenuanti generiche e hanno concordato sulla qualificazione del reato in omicidio volontario in concorso.