Omicidio Michele Cilli, parla la mamma Maria: “Restituitemi quel che resta del corpo di mio figlio”

E’ l’appello di Maria, mamma di Michele Cilli, all’indomani dell’arresto di Dario Sarcina e Cosimo Damiano Borraccino, ritenuti i responsabili dell’omicidio e dell’occultamento del cadavere del 24enne barlettano scomparso la notte tra il 15 e il 16 gennaio scorsi.

Crede nella giustizia Maria Comitangelo, chiedendo anche che le vengano restituiti gli effetti personali di Michele, come i suoi occhiali, al momento ancora nelle mani degli inquirenti.

E al suo appello di riavere indietro quel che resta del corpo di Michele, si è unito quello del criminologo Spoletti, consulente di parte della famiglia, che ha ringraziato la magistratura per il lavoro svolto, sottolineando anche l’importante contributo dato alle indagini da parte sua e della famiglia.