Cerignola, sequestrato deposito di componenti di auto rubate: all’interno merce per un valore di 3 milioni di euro

È di oltre 3 milioni di euro il valore dei beni sequestrati dalla Guardia di Finanza a Cerignola, nel Foggiano, all’interno di tre capannoni di un autoparco. Il titolare degli spazi, con precedenti penali, è stato quindi deferito all’autorità giudiziaria per i reati di ricettazione e riciclaggio.
Nei capannoni sono state ritrovate due autovetture sventrate, interi blocchi motore e oltre 1.200 componenti per auto di recente costruzione e alto valore economico. Tutti i pezzi, tra cui pneumatici, sportelli e cofani, erano privi di elementi identificativi delle case costruttrici, il che ha reso molto più complicato il lavoro di individuazione della loro provenienza, oltre che le operazioni di catalogazione, tracciamento e stoccaggio nel deposito giudiziario.
In totale, le fiamme gialle hanno sequestrato 435 portiere, 15 ponti auto, 188 portelloni posteriori, 15 radiatori, 172 sospensioni, 14 gruppi ottici, 145 assali, sei cofani, 80 musetti, due balaustre, 42 marmitte, due cruscotti, 32 sellerie complete, 21 pneumatici e 20 culle motore per un valore complessivo di 3 milioni di euro. La polizia stradale di Foggia ha poi accertato come questi componenti appartengano a 25 autovetture di recente rubate nelle province di Bari, Bat, Foggia, Pescara e Modena.