Ristori Covid, Gdf scopre truffa nel Foggiano

Avrebbe chiesto contributi a fondo perduto destinati alle aziende in difficoltà a causa del Covid, per un valore di circa 300mila euro, pur non avendone i requisiti. Con questa accusa i finanzieri del comando Provinciale di Foggia hanno eseguito un sequestro ai danni del titolare di un’impresa agricola di Chieuti, nel Foggiano. Le indagini hanno permesso di appurare che l’imprenditore ha dichiarato un giro d’affari “spropositatamente inferiore” (scrive la Guardia di Finanza) rispetto a quello effettivamente prodotto. E’ stato quindi eseguito un sequestro complessivo di 300mila euro derivante da liquidità presenti su depositi e conti correnti bancari e da immobili nella provincia di Foggia e Campobasso.