Bitonto, GdF confisca beni immobili da 600mila euro a pregiudicato del posto

Un confisca di beni immobili per un valore complessivo di 600mila euro è stata eseguita dai militari della Guardia di Finanza di Bitonto in seguito a controlli di contrasto alla criminalità organizzata.

Destinatario del sequestro è stato un 52enne del posto con precedenti penali per reati contro il patrimonio. Secondo quanto accertato dalle Fiamme Gialle, e che ora dovrà essere verificato nel processo, i beni immobili sequestrati risulterebbero ingiustificatamente sproporzionati rispetto al profilo reddituale dichiarato e ai gravi indizi di averli acquisiti con i proventi di attività illecite commesse nel corso degli anni. Attività riconducibili a furti, commessi anche in ambito di associazione a delinquere, rapine pluriaggravate, estorsioni e ricettazione.

Nel corso dell’operazione è stato sequestrato un intero stabile costituito da un appartamento di cinque vani e accessori e da tre locali deposito con annesso giardino, più un altro appartamento di tre vani e accessori.

Al sequestro si è giunti dopo un’intensa indagine partita dall’intuizione di una sproporzionata discordanza tra il reddito attuale dichiarato dal soggetto e dal suo nucleo familiare e il valore delle sue disponibilità mobili e immobili.