Migranti, due sbarchi in poche ore in Salento: a bordo delle imbarcazioni 226 persone in totale

Anche a Natale è emergenza migranti in Salento. In poche ore sono arrivate a Leuca 226 persone a bordo di due diverse imbarcazioni

Proseguono gli sbarchi dei migranti nel Salento. Sbarchi che hanno visto un picco di arrivi nelle 24 ore della giornata di Natale. Sono state 226, infatti, le persone sbarcate sulle coste del Salento.
Nella notte di Natale, 152 persone sono arrivate a Capo di Leuca a bordo di uno yacth intercettato dalla Guardia di Finanza. Dopo le operazioni di foto segnalamento, alcuni migranti sono stati accolti nelle strutture salentine, altri sono invece stati accompagnati a Crotone.
Nelle ultime ore, poi, ancora un nuovo sbarco nel Salento. Sono approdati in 74 nel porticciolo di Santa Maria di Leuca a bordo di una barca a vela. Di questi, due sono stati ritenuti gli scafisti e per questo motivo arrestati. Il natante con a bordo i migranti era stato avvistato al largo di Lido Marini, sul litorale jonico, da alcuni cittadini che hanno immediatamente allertato le forze dell’ordine.
I militari della guardia di finanza della sezione navale hanno raggiunto i cittadini stranieri con una motovedetta, per poi scortarli a riva, nella frazione di Castrignano del Capo, dopo aver prestato i primi soccorsi. Ad attenderli, oltre al personale del 118 e alle forze dell’ordine, anche i vigili del fuoco che hanno supportato le operazioni di sbarco quando era ormai buio.
Dei 74, due risultano provenienti dal Pakistan, dieci dall’Iran e tutti gli altri dall’Afghanistan. Tra loro sono anche stati identificati 25 minori non accompagnati. I presunti scafisti, invece, sono di nazionalità ucraina.
Nel corso della serata di Natale, infine, l’intero gruppo è stato trasferito nei due centri di prima accoglienza del Salento: il Don Tonino Bello di Otranto e il Masseria Ghermi di Lecce.