Tangenti: arrestato per corruzione il capo della Protezione Civile pugliese

La Guardia di Finanza di Bari ha arrestato in flagranza di reato Antonio Mario Lerario, dirigente della Regione Puglia (sezione strategia e governo dell’offerta e, ad interim, sezione Protezione Civile), con l’accusa di corruzione. Lerario è stato fermato, dopo aver ricevuto, in una busta, la somma di 10.000 euro in contanti da parte di un imprenditore che opera nel settore dell’edilizia.

AGGIORNAMENTO DELLE 20.10:
Il presidente della Regione Puglia Emiliano ha appreso con amarezza e sconcerto le notizie di stampa sull’arresto del dirigente Mario Lerario e ha immediatamente disposto la convocazione di una Giunta straordinaria, che si terrà al termine dei lavori del Consiglio regionale, per deliberare la revoca degli incarichi a Mario Lerario e la contestuale nomina del nuovo responsabile delle Sezioni Protezione civile e Strategie e governo dell’offerta.