Monopoli, aggressione ai danni di un operatore ecologico a lavoro

Non avrebbero sopportato l’attesa dietro a un mezzo dei rifiuti fermo in strada a Monopoli. Per questo, due persone a bordo di un’auto avrebbero aggredito un operatore ecologico a lavoro nel comune del Barese.

A rendere nota la notizia è Angelo Annese, sindaco della città, attraverso i suoi canali social. “La violenza va condannata sempre” ha scritto il primo cittadino esprimendo la sua solidarietà all’operaio aggredito dalle due persone che non sono ancora state identificate nonostante le indagini siano in corso.

Secondo quanto raccontato da Annese, il lavoratore aggredito, che ora si trova in ospedale, era vicino al mezzo quando i due sarebbero scesi dalla propria auto scagliandosi contro di lui.

Il camion dei rifiuti si era momentaneamente fermato al centro della carreggiata, bloccando il traffico, per svuotare le pattumelle della raccolta differenziata. I due uomini a bordo della macchina che era dietro il mezzo avrebbero iniziato a suonare il clacson. L’operatore alla guida avrebbe detto loro di attendere qualche istante mentre il collega raccoglieva la spazzatura. A quel punto i due lo avrebbero raggiunto e aggredito con un pugno al volto e diversi calci al ventre e alle gambe.