Foggia, estorce denaro per comprare droga e picchia la mamma: arrestato

L’indagato dovrà rispondere di maltrattamenti ed estorsione

Maltrattava la mamma pretendendo continue somme di denaro per acquistare sostanze stupefacenti.
Con questa accusa gli agenti della Squadra mobile della Questura di Foggia hanno arrestato un giovane del posto, in esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del capoluogo dauno. Il ragazzo è ora agli arresti domiciliari in una comunità terapeutica e dovrà rispondere di maltrattamenti ed estorsione nei confronti della madre. In base alle indagini, avrebbe minacciato di morte la madre, in una circostanza anche impugnando un coltello e distruggendo alcuni mobili in casa, perchè la donna si rifiutava di consegnargli il denaro per acquistare gli stupefacenti.
Nel giugno scorso, stando alla ricostruzione degli investigatori, al rifiuto della donna di dargli altri soldi il giovane l’avrebbe aggredita colpendola con una scarpa, provocandole un ematoma alla coscia, guarito dopo venti giorni. L’indagato avrebbe anche disturbato il sonno della madre di notte. Una abitudine che si ripeteva quando il giovane rientrava a casa, sotto l’effetto di stupefacenti, e obbligava la madre a restare sveglia per aspettarlo e controllarlo. Secondo le indagini, la donna si vedeva quindi costretta a nascondere denaro e oggetti preziosi in casa perché, in più di una circostanza, suo figlio aveva tentato di rubarglieli.