Mafia: chiesto processo per 147 affiliati clan Strisciuglio

La Dda di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio per 147 imputati, capi e affiliati del clan Strisciuglio, accusati di associazione mafiosa, traffico e detenzione di droga e armi, estorsioni a commercianti, lesioni e una rissa nel carcere di Bari risalente al gennaio 2016. L’indagine di polizia e carabinieri, coordinata dai pm Antimafia Lidia Giorgio e Marco D’Agostino, nell’aprile scorso ha portato all’arresto di 99 imputati.

L’inchiesta “Vortice maestrale” ricostruisce – anche grazie alle dichiarazioni di 21 collaboratori di giustizia – gerarchia e attività illecite del clan, dal 2015, per il controllo del territorio nei quartieri baresi Libertà, San Paolo, San Pio, Santo Spirito e San Girolamo e nei comuni di Palo del Colle e Conversano. Tra gli episodi contestati, un tentativo di intimidazione alla famiglia di un ‘pentito’ della provincia, con 600 grammi di tritolo lasciati davanti alla porta di casa.