Nel Materano aggredì medico, condannato a un anno di reclusione

 

Il giudice monocratico presso il Tribunale di Matera, Rosa Bia, ha condannato a un anno di reclusione (pena sospesa) un uomo di Ferrandina (Matera), accusato aver aggredito il suo medico di famiglia, (oggi in pensione) causandogli lesioni e la frattura del femore. Il fatto avvenne a Ferrandina il primo settembre del 2017. Il Tribunale ha condannato l’aggressore al pagamento di 20 mila nei confronti della parte lesa. Il medico, difeso dall’avvocato Gianvito Mantarano, era stato aggredito e picchiato dal suo assistito dopo essersi rifiutato di rilasciare un certificato necessario per il rinnovo della patente di guida, in cui avrebbe dovuto omettere l’esistenza di alcune patologie del suo paziente. Quest’ultimo era stato denunciato dai Carabinieri con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni gravissime. Nel procedimento si era costituito parte civile l’Ordine dei Medici, assistito dall’avvocato Angela Galetta.