Cade dal balcone a Potenza, Fidanzato indagato per istigazione al suicidio. Predisposta autopsia

Sarebbe accusato di istigazione al suicidio, come riporta ANSA,  Antonio Capasso, fidanzato di Dora Lagreca, 30enne salernitana deceduta a Potenza dopo essere caduta da un balcone al quarto piano di una palazzina nel rione Parco Aurora. Stando a quanto raccontato dall’uomo ai carabinieri avrebbe cercato senza successo di fermare la fidanzata mentre lei si sporgeva oltre la balaustra. E’ stato Capasso a chiamare i soccorsi dopo essersi precipitato il strada. L’iscrizione del fidanzato, Antonio Capasso, nel registro degli indagati per istigazione al suicidio è “un atto dovuto” per permettere agli investigatori di compiere una serie di accertamenti e all’indagato di nominare un perito di parte che parteciperà all’autopsia. Domattina intanto sarà eseguita l’autopsia.

Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Potenza. Nelle scorse ore, intervistato dall’Ansa, il sindaco di Montesano, città dove Dora Lagreca è vissuta, ha detto di non credere all’ipotesi di suicidio. Secondo il primo cittadino “è impossibile che sia potuto accadere. Anche l’avvocato di famiglia è concorde, e così come la comunità. Chi la conosce bene sa che Dora era una ragazza solare, allegra, piena di vita e di progetti.

Venerdì, prima di recarsi dal fidanzato, è stata a casa dei suoi familiari, ha parlato con una zia del matrimonio di un cugino che si sarebbe tenuto la prossima settimana. Niente faceva presagire questa tragedia”, hanno dichiarato. Intanto, in occasione della celebrazione delle esequie è stato annunciato il lutto cittadino, “è il minimo – ha concluso Rinaldi-che la nostra comunità possa fare per questa nostra concittadina e per la sua famiglia”.