Estate densa di controlli nelle stazioni lucane e pugliese. In tre mesi 11 arresti da parte delle Polfer

Tra Basilicata, Puglia e Molise il periodo estivo è stato contraddistinto da un incremento dei controlli nelle stazioni e sui treni. Negli ultimi tre mesi i controlli della Polizia di Stato hanno portato a 11 arresti, più di cento denunce e al sequestro di un chilo di sostanze stupefacenti. In totale più di 62mila le persone identificate. Nell’ambito dei controlli sono state rintracciate 16 persone scomparse, tra cui 10 minori. I dati sono stati forniti attraverso una nota stampa dalle forze dell’ordine. A fine giugno è stato arrestato un 25enne nella stazione di Barletta per rapina e lesioni a pubblico ufficiale. A distanza di un mese la polizia ferroviaria di Metaponto, in collaborazione con la sezione foggiana, ha fermato un 40enne di Foggia a bordo dell’Intercity notte Milano-Notte, l’uomo aveva con sé oltre mezzo chilo di hashish nascosto in valigia. Numerosi gli interventi anche sul fronte dei soccorsi. Il 23 luglio a Foggia è stata soccorsa una donna dopo un grave malore che l’aveva costretta ad accasciarsi in prossimità dei binari. Risale invece a giugno l’intervento della Polfer di Metaponto nei confronti di una giovane madre di origini somala. La donna, in attesa e con un figlio di due anni, era rimasta senza dimora e ha chiesto aiuto agli agenti. E’ stata soccorsa con la collaborazione della questura e della prefettura di Matera