Taranto, sequestrata fabbrica illecita: imbottigliavano alcool con false etichettature

Imbottigliavano alcool destinato alla produzione di liquori, in una fabbrica illecita, provvista anche di un macchinario professionale per apporre false etichettature.

La Guardia di Finanza di Martina Franca ha scoperto e sequestrato la fabbrica, nel territorio di Montemesola, sottoponendo poi a sequestro 2.600 litri di alcool di illecita provenienza, in parte già confezionato in bottiglie di vetro con etichette riportanti varie denominazioni, 1.950 sigilli di Stato contraffatti e 5.800 etichette adesive prestampate.

Le fiamme gialle sono giunte alla fabbrica, dopo un controllo eseguito ad un’auto condotta da un 62enne tarantino che trasportava 276 bottiglie da 1 litro di alcol, sulle quali erano applicate etichette di Stato contraffatte. Le successive perquisizioni in alcuni depositi attigui alla residenza della persona fermata hanno consentito di scoprire la fabbrica illegale e di rinvenire centinaia di scatole di cartone da imballaggio, tappi a vite in alluminio, diversi bancali di bottiglie vuote e alcuni recipienti contenenti acqua mista ad alcol, uno dei quali munito di una pompa da travaso.

La persona fermata è stata quindi denunciata ai sensi del Testo unico delle disposizioni legislative concernenti le imposte sulla produzione e sui consumi per le ipotesi di reato di fabbricazione clandestina di alcol, sottrazione all’accertamento e al pagamento dell’accisa sull’alcole e alterazione di impronte e contrassegni prescritti dall’Amministrazione Finanziaria