Gioia del Colle, arrestato un uomo accusato di violenza nei confronti della convivente

La donna ha chiamato i Carabinieri chiedendo aiuto. Non era la prima volta che subiva violenze fisiche dall’uomo

Non era la prima volta che la donna subiva violenze e minacce. L’ultimo episodio, quello che ha portato la stessa ha chiamare i carabinieri per chiedere aiuto: l’uomo la stava minacciando con un coltello.
Immediato l’intervento dei carabinieri che hanno così arrestato l’uomo di 54 di Gioia del Colle, colto in flagranza di reato e accusato di maltrattamenti in famiglia, in applicazione de cosiddetto “codice rosso”.

Da quanto ricostruito dai Carabinieri, lo stesso, già da tempo, aveva avuto comportamenti aggressivi nei confronti della compagna. Nel mese di maggio era stato già denunciato a piede libero dai militari per maltrattamenti in famiglia, a seguito di vessazioni e percosse che si protraevano da circa un anno. L’uomo grave episodio, sarebbe stato giustificato dall’uomo per gelosia.

Secondo la ricostruzione, la prima chiamata al 112 è stata effettuata dalla donna che si era nascosta in casa. Dopo qualche minuto è arrivata un’altra chiamata al numero d’emergenza da parte di un minore che ha raccontato che il padre, armato di un coltello, stava minacciando la madre. Subito dopo si era rinchiuso anche lui nella sua cameretta. Il figlio minore della coppia che, approfittando di un momento di distrazione dell’uomo, ha aperto la porta d’ingresso, i militari sono entrati nell’appartamento e hanno accertato il fatto.

L’aggressore, alla vista dei militari, non ha opposto resistenza e subito ha consegnato ai Carabinieri il coltello. Liberata la donna, in preda al panico, come peraltro i due figli minori che avevano assistito all’aggressione, ha riferito di altri episodi cui era stata vittima. Il 54enne è stato così arrestato e adesso dovrà rispondere di maltrattamenti aggravati e reiterati.