Calcio: E’ morto Franco Dibenedetto, storico allenatore del Matera artefice della squadra in B

Matera sportiva piange la perdita del suo allenatore più vincente e con più presenze della storia calcistica materana. Franco Dibenedetto, classe 1941, altamurano, è l’allenatore che guidò il Matera in serie B nell’indimenticabile cavalcata del campionato 1978/79. Il suo impegno con il club biancazzurro abbraccia tre decenni e alla sua figura sono legate pagine indimenticabili della storia calcistica materana.

Contrariamente alla maggior parte degli allenatori, Dibenedetto cominciò ad allenare molto presto e senza avere alle spalle una carriera da giocatore professionista. La sua gavetta si svolse interamente nell’alveo del Football Club Matera a cominciare dal settore giovanile dove “allevò” le generazioni di atleti che andranno negli anni successivi a costituire l’ossatura materana della squadra del Presidente Salerno.

Successivamente, il percorso di tecnico proseguì in qualità di preparatore atletico e allenatore in seconda al fianco di Veneranda e Zurlini, esperienze non consecutive, intervallate dalla parentesi a Bernalda nel campionato di Serie D 1974-75 conclusosi con la retrocessione della formazione jonica.

Nel 1977 venne promosso all’incarico di allenatore della prima squadra biancazzurra e immediatamente si tolse una grande soddisfazione: in virtù del nono posto in campionato il Matera fu ammesso al nascente campionato di C1. La conferma per il campionato seguente fu scontata, invece del tutto inaspettata fu la promozione in Serie B, giunta dopo una marcia trionfale di cui si ricordano le vittorie su avversari come Livorno, Latina, Pisa e Salernitana, solo per citare alcuni dei successi stagionali.

Il risultato finale e il gioco espresso sul campo valsero al «Professore», come è stato sempre chiamato nell’ambiente calcistico, il premio «Seminatore d’Oro» come miglior allenatore della Serie C.
In Serie B, dopo un buon avvio e alcuni risultati di prestigio, la squadra pagò gli infortuni e alcune scelte arbitrali dubbie: la prima lunga esperienza di Dibenedetto sulla panchina biancazzurra giunse così al suo epilogo al termine del campionato di Serie B 1979-80.

Ritornò in Via Sicilia per il campionato Interregionale 1987-88 compiendo un altro mezzo miracolo sportivo.
Si confermò anche nella sua ultima parentesi materana, ottenendo nel campionato 1992-93 un terzo posto che valse il ripescaggio in C1, categoria persa a fine stagione per illecito amministrativo ma sportivamente mantenuta sul campo grazie a un tredicesimo posto.

Con grande commozione e con immenso affetto e gratitudine la città di Matera ricorda uno dei suoi eroi calcistici.