Covid, 86enne torna a casa dopo una lunga riabilitazione a Terlizzi

È una storia a lieto fine quella di Angelo Fioriello, 86 anni, ammalatosi di covid19 lo scorso novembre e che tra qualche giorno completerà la lunga riabilitazione svolta al presidio post acuzie di Terlizzi.

L’uomo, originario di Palo del Colle, era stato ricoverato per polmonite causata da infezione e con una saturazione di ossigeno del sangue molto bassa. Superata la fase acuta della malattia con embolia polmonare e insufficienza respiratoria, era stato poi trasferito nel presidio post Covid di Terlizzi dell’ASL Bari, da cui è stato dimesso lo scorso gennaio dopo essere stato sottoposto a ossigeno terapia e ventilazione con CPAP.

Da gennaio a oggi, Angelo ha affrontato visite periodiche ed è stato inserito in un programma di riabilitazione pneumologica personalizzato, sempre a Terlizzi, che oggi lo ha portato a recuperare pienamente la capacità respiratoria.

“Sono rinato e grazie alla riabilitazione ho recuperato più forze ed energie”: queste le parole dell’86enne che tra qualche giorno completerà il suo percorso.

La riabilitazione dopo la guarigione, ha spiegato Giuseppe Cerini, tutor per la formazione dei medici riabilitatori della pneumologia dell’ospedale di Terlizzi, è al primo posto per il recupero sia funzionale che psicologico dei pazienti colpiti dall’infezione.