Migranti: un uomo ferito a coltellate in Ghetto Foggia

La vittima sottoposta a intervento chirurgico

Un uomo di nazionalità ghanese di 38 anni è stato accoltellato ad un braccio e alla spalla nel ghetto di Borgo Mezzanone, l’insediamento abusivo sorto a pochi chilometri da Foggia dove vivono circa 2mila migranti che lavorano nei campi.

La vittima è ricoverata al policlinico di Foggia dove i sanitari l’hanno sottoposta ad un delicato intervento chirurgico.
A quanto si apprende l’aggressione sarebbe avvenuta al termine di un litigio con un altro cittadino straniero che sarebbe già stato identificato. Sul posto sono intervenuti i poliziotti. L’arma non è stata ancora recuperata.