Canosa di Puglia, tenta di uccidere una coppia sparando dal balcone di casa: arrestato pluripregiudicato 37enne

Sono stati costretti a fuggire da Canosa di Puglia, perché un uomo aveva tentato di ucciderli sparandogli contro. E’ accaduto alcuni giorni fa nella cittadina pugliese e nelle scorse ore i carabinieri della locale stazione hanno arrestato un pluripregiudicato del posto, classe ’84, dando quindi esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere.

L’uomo è accusato del reato di tentato omicidio, aggravato dalla premeditazione e dai futili motivi. In particolare, qualche giorno fa, le due vittime dell’agguato hanno sporto denuncia ai carabinieri, i quali hanno subito avviato le indagini, attraverso sopralluoghi e pedinamenti. I militari hanno così avuto conferma dei fatti così come raccontati dai due, scoprendo anche la natura delinquenziale del pregiudicato.

Secondo la ricostruzione dei militari, il 37enne incolpava le due vittime dell’aggressione di aver convinto la sua ex compagna a lasciarlo, così nonostante fosse già agli arresti domiciliari, si sarebbe prima procurato una pistola e poi con una scusa avrebbe fatto avvicinare la coppia nei pressi della sua abitazione per poi sparare loro contro dal balcone, senza però riuscire a ferirli fortunatamente.

Durante le brevi indagini i carabinieri hanno assistito ad una vera e propria escalation di comportamenti negativi del 37enne che, tornato libero, era riuscito a rintracciare la donna che lo aveva lasciato e a mettersi sulle tracce della coppia che aveva tentato di uccidere, intervenendo prima che fosse troppo tardi. Ora l’uomo si trova nel carcere di Trani.