Taranto, Ex Ilva: fuga di gas, malore per un operaio di 22 anni

Fuga di gas all’ex Ilva di Taranto: un operaio di 22 anni, dipendente di un’azienda dell’indotto, ha inalato del gas mentre stava installando un ponteggio all’interno della fabbrica per consentire ai tecnici di bloccare la fuga. L’uomo si è sentito male ed è stato trasferito in ospedale. Non corre pericolo di vita. La denuncia è di Franco Rizzo, dell’usb. L’episodio si è verificato questa mattina. Sul posto i vigili del fuoco e l’ambulanza dell’infermeria interna. Contemporaneamente sono stati fatti evacuare gli operai. Sono in corso accertamenti per capire l’origine del fenomeno.

Il rappresentante sindacale della sicurezza, Francesco Demito, ha inoltrato una lettera sia ad acciaierie d’Italia che all’impresa dell’indotto, la Lucale. Chiede un incontro per verificare le cause dell’incidente e le contromisure adottate.